Covid a Napoli, situazione sanitaria allo stremo. De Magistris chiede misure più rigide

Covid a Napoli, situazione sanitaria allo stremo. De Magistris chiede misure più rigide

Il sindaco lancia l’allarme: “Abbiamo file di auto e ambulanze nei pressi degli ospedali. È un momento difficile e ci vuole collaborazione tra governo, regioni e città”


NAPOLI – Le parole del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, a tv8 facevano riferimento ad una situazione sanitaria ormai allo stremo: “Abbiamo file di auto e di ambulanze nei pressi degli ospedali. È una situazione drammatica a cui si aggiunge la tensione sociale che è altrettanto seria e preoccupante”.

Per far fronte alla tensione che ormai da mesi vivono i suoi concittadini ha comunicato di essere stato in contatto con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, confrontandosi circa la situazione difficile che vivono le due città per adottare una soluzione comune ed arginare l’aumento dei contagi. «Credo che dobbiamo andare immediatamente a misure progressivamente più rigide che non significa necessariamente il lockdown di marzo e aprile», ha detto ancora commentando le misure che il governo sta valutando per frenare la corsa del Covid.

“È un momento difficile e le decisioni difficili vanno prese insieme, ci vuole grande collaborazione tra governo, regioni e città – ha concluso il sindaco – per prendere decisioni migliori a tutela della salute dei cittadini ma anche per salvaguardare la situazione che diventa sempre più esplosiva dal punto di vista economico, sociale e del lavoro”.