Focolaio in una casa di riposo nel napoletano: 56 positivi al Covid

Focolaio in una casa di riposo nel napoletano: 56 positivi al Covid

Sul posto i carabinieri: scatta l’indagine della Procura per verificare quanto accaduto


SANT’ANTONIO ABATE – Situazione drammatica in una casa di riposo per anziani sita a Sant’Antonio Abate, nel napoletano: si è, infatti, verificato un vero e proprio focolaio legato al Coronavirus all’interno della struttura, coinvolgendo dipendenti e ospiti.

Come riporta “Il Mattino”, risultano 39 le persone contagiate tra coloro che vi soggiornano e 17 quelle appartenenti al personale che vi lavora. Un totale pari a 56 soggetti, risultati tutti asintomatici e attualmente sottoposti alla quarantena all’interno della casa di riposo. Le positività sono emerse ieri mattina, dopo il giro di tamponi disposto dall’Asl Napoli 3 Sud nei giorni scorsi.

Tra i dipendenti risultati positivi al Covid, ci sono operatori socio sanitari, educatori, infermieri, addetti alle pulizie e alla lavanderia.

Le persone coinvolte in questo ennesimo focolaio si aggiungono ai 235 positivi comunicati dalla sindaca della città Ilaria Abagnale.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate e della compagnia di Castellammare di Stabia, che hanno valutato la situazione, preso informazioni in merito a quanto accaduto e comunicato alla Procura di Torre Annunziata, che ha già aperto antecedentemente inchieste in merito ad altre strutture per anziani.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK