Giugliano, ragazzini giocano a pallone in piazza nonostante l’ordinanza: arrivano i Vigili

Giugliano, ragazzini giocano a pallone in piazza nonostante l’ordinanza: arrivano i Vigili

All’arrivo degli agenti, i giovanissimi sono scappati


GIUGLIANO – Incuranti dell’ordinanza del Sindaco Nicola Pirozzi con la quale ha chiuso alcune piazze della città tra cui Piazza Cristoforo Colombo, alcuni ragazzini erano tranquillamente in strada a giocare a calcio. All’arrivo dei Vigili Urbani, i giovanissimi sono scappati facendo perdere le proprie tracce.

Tutte le piazze del centro, questa sera, sono sorvegliate dalla Polizia di Stato, mentre in strada ci sono gli uomini del comando della Polizia Municipale guidati dalla Comandante Petrillo.

Gli agenti stanno verificando la presenza di assembramenti su tutto il territorio, e se nell’angolo tra Via Giacinto Gigante e Via Vittorio Veneto  sia rispettata la prescrizione che  vieta lo stazionamento di più di persone.

I controlli riguardano anche il divieto di passeggio di pedoni in numero superiore a quattro unità anche a prescindere dal rispetto delle misure di distanziamento interpersonale e antiassembramento e con deroga per i soli componenti di un unico nucleo familiare e per persone conviventi.

IL “SEQUESTRO” DELLE PORTE DA GIOCO

Sulla piazza erano state poste delle porte da calcio con cui i ragazzi giocavano anche dopo l’orario consentito, come è avvenuto stasera e come molto probabilmente sarebbe avvenuto anche quando la Municipale si sarebbe allontanata.

Quando la Municipale stava per demolirle, i genitori sono intervenuti e hanno iniziato ad alterarsi. La comandante Petrillo, intervenuta sul posto in prima persona ha spiegato loro che non erano lì per impedire ai figli di giocare ma per proteggere la salute di quei ragazzini.

Alla fine, anziché distruggere le porte la Municipale  le ha sequestrate e affidate in custodia ad un genitore. Un gesto per responsabilizzare loro e i ragazzi. Un messaggio positivo a chi forse ne aveva bisogno più di altri.