Il Covid uccide ancora a Napoli: muore psicologo Francesco Auletta, lavorava all’Asl Napoli 2

Il Covid uccide ancora a Napoli: muore psicologo Francesco Auletta, lavorava all’Asl Napoli 2

il 57enne era stato ricoverato in ospedale, dove purtroppo è deceduto


NAPOLI – Ancora una morte per Coronavirus, in provincia di Napoli. La vittima è un noto professionista, il dottor Francesco Antonio Auletta, psicologo e decano della professione all’Asl Napoli 2 Nord.

Di Frattamaggiore, il dottor Auletta aveva 57 anni: risultato positivo al Sars-Cov-2, il 57enne era stato ricoverato in ospedale, dove purtroppo è morto. L’addio allo  stimato psicologo si sono svolti proprio a Frattamaggiore due giorni fa, lo scorso 6 novembre.

Armando Cozzuto, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania, con un post su Facebook ha così ricordato il collega medico :

“Eppure non riusciamo e non vogliamo abituarci a notizie del genere.
Oggi il Covid-19 si è portato via uno stimato collega, Francesco Antonio Auletta, decano degli psicologi dell’ASL Napoli 2 Nord, conosciuto ed apprezzato soprattutto nel mondo sanitario e scolastico.
Impegnato con passione nella cura e nell’assistenza tanto dei giovani quanto di adulti e famiglie nei servizi e nella comunità di cui era parte attiva, è stato fautore di progetti di inclusione scolastica e promotore di comunicazione efficace tra studenti, docenti e genitori.
Personalità vivace e vibrante, insostituibile per i tanti colleghi che ci hanno contattato e che insieme a noi hanno voluto ricordarlo.
Ciao Francesco.”