Inizia la gara di solidarietà: i sindaci napoletani donano il loro stipendio per aiutare i più deboli

Inizia la gara di solidarietà: i sindaci napoletani donano il loro stipendio per aiutare i più deboli

A far partire la sfida sono stati i primi cittadini di Lacco Ameno, Bacoli e Monte di Procida


NAPOLI – Donare il proprio stipendio per aiutare i più deboli, è questa la sfida lanciata ai primi cittadini dallo speaker radiofonico Gianni Simioli dalle frequenze di Radio Marte. Il primo ad accettare la challenge è stato il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, seguito da Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli, e da Giuseppe Pugliese, primo cittadino di Monte di Procida.

È iniziata una gara di solidarietà tra i sindaci napoletani, grazie ai quali si è innescata una rete straordinaria che può significare molto per i più deboli. Della Regione fa sapere sui social di averne preso parte con piacere ed è contento dei risultati ottenuti: “È così partita una bella catena di Sant’Antonio che coinvolge gli amministratori comunali -ha detto – In queste ore tanti imprenditori, tanti cittadini, mi stanno contattando perché vogliono partecipare. Aiutando chi ha bisogno. L’esempio è diventato contagioso. Meraviglioso”.