Lavoratori a nero in un opificio tessile: nei guai il titolare

Lavoratori a nero in un opificio tessile: nei guai il titolare

Nello stabilimento non venivano rispettate le norme anti-covid


POGGIOMARINO – Ancora la tutela del lavoro al centro dei controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nelle aree commerciali di città e provincia.
A Poggiomarino, i militari della locale stazione e quelli del gruppo tutela del lavoro hanno denunciato un 36enne di origini bengalesi,  titolare di un opificio tessile di Via Iervolino, per violazioni alla normativa sul lavoro.
3 i lavoratori “in nero” identificati, tutti stranieri. 17 le prescrizioni penali e amministrative notificate per sanzioni pari a oltre 90mila euro. Nello stabilimento venivano utilizzati macchinari non a norma e non era garantita la sorveglianza sanitaria dei lavoratori, la loro formazione in materia di sicurezza, né tantomeno erano stati consegnati i dispositivi di protezione individuale. Accertata anche l’evasione contributiva per complessivi 130mila euro. L’attività è stata sospesa.

COMUNICATO STAMPA