Maradona, parla il bimbo dell’amichevole di Acerra: “Grazie a lui ho una vita normale”

Maradona, parla il bimbo dell’amichevole di Acerra: “Grazie a lui ho una vita normale”

L’uomo ha incontrato Diego nel 2002, grazie alla trasmissione C’è posta per te di Maria De Filippi


RIMINI – “Grazie a lui ho una vita normale, è come se mi fosse morto un secondo papà”, queste le parole di Luca Quarto, “Il bimbo dell’amichevole di Acerra”. Per lui, Maradona scese in campo ad Acerra per un’amichevole di beneficenza per raccogliere fondi che avrebbero permesso a Luca di sottoporsi a delicati interventi in Svizzera quando aveva solo un mese.

Luca, è nato con una malformazione al palato, la labioschisi, non nasconde la commozione per la morte del Pibe de oro, che per lui era un «secondo papà».

Come ha spiegato in una intervista all’Ansa: “Gli sarò grato per sempre. Ora mi sento come se avessi perso il mio secondo papà”. L’uomo ha incontrato Maradona nel 2002, grazie alla trasmissione C’è posta per te di Maria De Filippi, dove ha potuto ringraziare di persona El Pibe de oro, che ricordava benissimo la sua storia.