Napoli, la piccola Noemi torna a camminare dopo la riabilitazione

Napoli, la piccola Noemi torna a camminare dopo la riabilitazione

La bimba dovrà subire ulteriori interventi e terapie riabilitative per ritornare a vivere normalmente


NAPOLI – La piccola Noemi è tornata a camminare: dopo la triste vicenda che l’ha coinvolta, in cui è rimasta ferita a colpi di pistola a piazza Nazionale nel maggio del 2019 durante un raid di camorra, la bimba di soli 5 anni sta muovendo i primi passi dopo un lungo calvario in ospedale.

E’ stato diffuso dalla sua famiglia un video in cui si denotano i risultati della riabilitazione: attualmente Noemi cammina grazie a una struttura ortopedica in quanto il proiettile che la raggiunse alla colonna vertebrale ha inevitabilmente compromesso le sue capacità motorie.

Per tornare alla normalità, seguiranno interventi chirurgici e terapie riabilitative.

L’attesa è anche per il processo d’appello contro Armando e Antonio Del Re. Il primo grado li ha riconosciuti autori dell’agguato tentato nei confronti di Salvatore Nurcaro, che invece ha portato al ferimento di Noemi della nonna. I due sono stati già condannati a 18 e 14 anni.

“Lei è Noemi, 4 anni – scrive mamma Tania -. Lei è sopravvissuta a una fine certa, come tutte le vittime innocenti che la camorra lascia così, a terra, per sbaglio. Nonostante tutto, Noemi oggi convive con un invalidità permanente che non è riuscita più a recuperare, sottoposta a continui controlli medici per monitorare il suo stato di salute, sarà sottoposta a ulteriori interventi chirurgici durante la crescita, per sopperire le lesioni che si sono determinate. Un’infanzia segnata per sempre”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK