Nasconde corpo della figlia morta nella vasca da bagno, il padre: “Non volevo perderla”

Nasconde corpo della figlia morta nella vasca da bagno, il padre: “Non volevo perderla”

I carabinieri sono a lavoro per cercare di fare chiarezza sulla vicenda. Disposta l’autopsia sul corpo della donna


IMOLA – Nasconde corpo della figlia morta nella vasca da bagno, il padre: “Non volevo perderla”.

Il macabro episodi è avvenuto nel comune bolognese di Imola. Una 42enne è stata ritrovata morta dentro la vasca da bagno dell’appartamento in cui viveva con il padre a Imola.

I fatti risalgono a lunedì, quando il padre della donna, 77enne del posto, ha richiesto l’intervento dei carabinieri dicendo di essere preoccupato per la cugina. I militari, una volta giunti a casa dell’uomo, hanno fatto la macabra scoperta.

La 42enne, affetta da alcuni problemi psichiatrici, secondo quanto riferito dal padre si sarebbe suicidata circa 40 giorni prima del ritrovamento. La motivazione sarebbe la difficoltà per la donna nel vivere il delicato momento che ci troviamo ad affrontare.

Il corpo della donna è stato rinvenuto adagiato nella vasca da bagno, sigillato con un telone di plastica. La stanza, invece, era stata arieggiata con un ventilatore, installato accanto a una finestra del locale per espellere i gas corporei della defunta, in avanzato stato di putrefazione.

L’uomo ha continuato a vivere nella stessa casa con il cadavere nascosto in bagno e non ne aveva denunciato la morte perchè non riusciva a distaccarsi. L’esame esterno del corpo non ha permesso di stabilire le reali cause del decesso e per tale motivo è stata disposta un’autopsia. L’appartamento è stato sequestrato dai carabinieri che continueranno a indagare per chiarire la vicenda.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK