Omicidio di Casalnuovo, gli amici dell’assassino: “Ritornerai più forte di prima leone”

Omicidio di Casalnuovo, gli amici dell’assassino: “Ritornerai più forte di prima leone”

Nessuna preoccupazione per il giovanissimo Simone che, purtroppo, a causa di un criminale, non c’è più


CASALNUOVO – “Ritornerai più forte di prima Leone, ti aspettiamo fuori” ed ancora, “Una parte di me stasera l’hai portata con te, non riesco neanche ad immaginare che da domani, non farai più parte della mia quotidianità. Anche se saranno cinquant’anni, noi saremo qui ad aspettarti, ti aspettiamo fuori leone”. Queste sono le balorde frasi che si possono leggere sugli account social degli amici di Iossa Domenico, l’assassino di 18 anni di Acerra che insieme ad altri due baby criminali di 16 e 17 anni, nella serata del 3 novembre alle ore 21:30 circa, dopo un banale diverbio per uno sguardo di troppo, armato di coltello, ha ucciso a Casalnuovo il suo coetaneo Simone Frascogna.

I post, che tra persone civili dovrebbero essere condannati, stanno invece ricevendo tantissimi like e commenti di supporto all’assassino. Gli stessi amici, in questo caso piccoli balordi anch’essi, invece di condannare il gesto del criminale omicida, continuano a sostenerlo ed ad augurargli una futura libertà annunciando che loro saranno presenti nel momento in cui sarà, forse, scarcerato.

Nessuna preoccupazione invece, per un altro loro coetaneo, il giovanissimo Simone che, purtroppo, a causa di un assassino, non c’è più. Nessuna preoccupazione neanche per la famiglia della vittima che nonostante si ritrova a piangere un figlio, un nipote ed un fratello, si ritrova anche a dover vedere ed ascoltare ignobili energumeni che invece di condannare colui che armeggiato un coltello, lo supportano. Il tutto come se non fosse accaduto nulla, come se fosse morto un semplice moscerino. Invece no, è deceduto un giovane di 18 anni, un bravo ragazzo con tanti progetti e tante aspettative.

LE FOTO