Ragazza partorisce a 17 anni poi getta il neonato dalla finestra uccidendolo

Ragazza partorisce a 17 anni poi getta il neonato dalla finestra uccidendolo

Il corpicino del piccolo è stato ritrovato con il cranio fracassato. Pare che la giovane volesse nascondere la gravidanza ai genitori


TRAPANI – Choc alla periferia di Trapani dove un neonato è stato trovato morto in un cortile con il cranio fracassato e il cordone ombelicale ancora attaccato al corpo: secondo quanto apprende l’Adnkronos da fonti investigative, il neonato sarebbe stato gettato dalla finestra subito dopo il parto. La madre è una ragazza di appena 17 anni, che viene sentita in queste ore dai magistrati di turno della Procura dei minori di Trapani.

Il corpicino del neonato era all’interno di un sacchetto di plastica nell’atrio di un cortile condominiale in via Francesco De Stefano. Il piccolo sarebbe morto all’istante per le gravi ferite riportate. La ragazza, che ha 17 anni e vive con i genitori, è stata portata per accertamenti nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Sant’Antonio abate di Trapani. La minorenne, che è di corporatura robusta, sarebbe riuscita a nascondere la gravidanza ai genitori, i quali hanno riferito di non essersi accorti di nulla.

La giovane, subito dopo avere partorito, avrebbe avvolto il neonato dentro un sacchetto di plastica e l’avrebbe poi lanciato dalla finestra. L’inchiesta adesso sarà trasmessa per competenza alla Procura del tribunale dei minorenni di Palermo. Ieri a Ragusa era stato trovato per caso da un passante un altro neonato ancora in vita, in un contenitore dei rifiuti. Le sue condizioni sono buone.

FONTE: LEGGO.IT