Sale il numero dei positivi nel salernitano: contagi in una casa di riposo

Sale il numero dei positivi nel salernitano: contagi in una casa di riposo

Disposta la chiusura del cimitero comunale, la sospensione delle celebrazioni religiose e di tutte le attività didattiche


SALERNO – Il Sindaco Giancarlo Guercio del comune di Buonabitacolo, a causa della positività al tampone di 17 persone all’interno di una casa di riposo, tra ospiti e operatori, preannuncia ulteriori restrizioni. Tra i provvedimenti, dispone la chiusura del cimitero comunale a partire dal 2 novembre fino a data da destinarsi e la sospensione di celebrazioni religiose e di qualsiasi forma di riunione e di assembramento. Comunica inoltre la sospensione di tutte le attività didattiche senza esclusione di casi specifici.

Il numero dei positivi nel comune sale così a 25, segnando un momento di particolare difficoltà, il sindaco invita alla massima cautela e chiede la collaborazione da parte dei suoi concittadini, impegnandosi ad aggiornarli tempestivamente circa il numero e la situazione di salute dei positivi.

La comunicazione è avvenuta tramite un post sul profilo Facebook del comune: “Dei 30 tamponi effettuati ieri presso la casa di riposo di Buonabitacolo, ben 17 sono risultati positivi, tra ospiti e operatori.

Tranquillizzo la popolazione comunicando che il tampone di don Antonio è risultato NEGATIVO.
Sale così a 25 il numero dei positivi a Buonabitacolo.
È un momento particolarmente difficile per Buonabitacolo. Diversi sono gli operatori che sono positivi e che hanno avuto contatti con familiari e altre persone.
Si esorta alla massima cautela.
Intanto preannuncio una ordinanza che sarà emanata domani che prevede diverse restrizioni per la RSA e per la popolazione. Ne è stato già informato il parroco-direttore della struttura.
Ora più che mai dobbiamo stare attenti ed essere collaborativi.
Appena vi saranno altri aggiornamenti provvederemo a comunicarli.
Il Sindaco
Giancarlo Guercio”
Nei commenti, i cittadini esprimono la loro vicinanza ai 25 positivi, mostrando la volontà di collaborare per arginare l’aumento dei contagi.