Truffe sull’esenzione dei ticket sanitari: nei guai due donne

Truffe sull’esenzione dei ticket sanitari: nei guai due donne

Borrelli: “Chi truffa il sistema sanitario deve pagare duramente. Occorrono controlli a monte”


TORRE ANNUNZIATA – 215 persone avevano ottenuto illecitamente l’esenzione dei ticket sanitari arrecando un danno per oltre 55 mila euro nei confronti dell’Asl Napoli 3 Sud. Il sistema fraudolento è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Napoli che ha emesso sanzioni amministrative per un totale di 220 mila euro.

Sembra che le menti di questa truffa fossero due donne 50enni di Torre Annunziata le quali con presentazione di false dichiarazioni e nuclei familiari fittizi consentivano a soggetti di beneficiare delle esenzioni per il pagamento dei ticket sanitari pur non avendone diritto, e da questi esse prendevano una percentuale.

“Chi commette questo tipo di truffe, per di più a danno del sistema sanitario, già messo a dura prova dall’emergenza covid, deve subire condanne pesanti, non bisogna certo avere la mano leggera. Occorre però che questi sistemi fraudolenti siano smontati prima che si inneschino, bisogna agire a monte, con controlli precisi e costanti altrimenti il fenomeno continuerà a ripetersi danneggiando chi ha veramente diritto alle esenzioni”. sono le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

COMUNICATO STAMPA