Assurdo in carcere, droga nascosta nel pacco postale

Assurdo in carcere, droga nascosta nel pacco postale

Occultato all’interno di un pacco postale tra generi alimentari destinato ad un detenuto, è stato recuperato


SANTA MARIA CAPUAVETERE – Un involucro contenente 15 grammi di droga è stato trovato della polizia penitenziaria nel settore colloqui del carcere di Santa Maria Capua Vetere  all’interno di un pacco postale destinato a un detenuto, nascosto tra i generi alimentari.

A darne notizia sono il il segretario regionale Osapp Campania Palmieri Vincenzo ed il suo vice Castaldo Luigi. Occultato all’interno di un pacco postale tra generi alimentari destinato ad un detenuto nel penitenziario Sammaritano, è stato recuperato un involucro contenente 15 grammi circa di sostanza stupefacente. “La Polizia Penitenziaria- spiegano i due sindacalisti- che tra mille difficoltà tra cui la biblica carenza di personale . è riuscita ad intercettare la predetta sostanza destinata ad essere assunta all’Interno dei reparti detentivi e probabilmente ad essere utilizzata come merce per business. Ancora una volta si distingue per le elevate doti professionali e l’alto senso del dovere, evitando destabilizzazioni ed eventi critici all’interno del penitenziario di Santa Maria Capua Vetere “F. Uccella” a seguito dell’introduzione di droga”.