Boato a Giugliano, probabile scoppio di ordigni esplosivi: tre feriti in ospedale

Boato a Giugliano, probabile scoppio di ordigni esplosivi: tre feriti in ospedale

Sul posto sono giunti vigili del fuoco, carabinieri e polizia; quest’ultima ha aperto un’indagine in merito a quanto accaduto


GIUGLIANO – Emergono ipotesi in merito a quanto accaduto ieri sera a Giugliano, nella zona della fascia costiera: intorno alle 22, un forte boato infatti è stato avvertito nel territorio di Giugliano, da Ponte Riccio alla fascia costiera. Sembra che ci sia stata un’esplosione che ha causato il ferimento di tre persone.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, pare che i tre malcapitati stessero facendo esplodere degli ordigni artigianali potentissimi a ridosso del campo Rom, in via Carrafiello. Questo avrebbe determinato delle deflagrazioni, in grado di far tremare infissi e vetri degli edifici siti in zona. Successivamente è avvenuto lo scoppio, preceduto da una vampata di fuoco.

Non è ancora certo che il forte boato sia stato determinato da questa vicenda ma è un’opzione che è stata presa in forte considerazione. Non è noto ancora il motivo per cui le persone coinvolte abbiano deciso di destreggiarsi con materiale così pericoloso.

Le persone sono state portate all’ospedale Pineta Grande di Castelvolturno, ma, dalle prime informazioni apprese, non sarebbero in gravi condizioni.

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco, i carabinieri e gli agenti di Polizia. Quest’ultima si sta occupando della indagini.

FOTO DI REPERTORIO

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK