Campania, allerta meteo arancione: forti temporali, elevato rischio idrogeologico

Campania, allerta meteo arancione: forti temporali, elevato rischio idrogeologico

Riguarda quasi tutta la regione e resterà in vigore fino alle 23.59 di domenica 6 dicembre


CAMPANIA – Allerta meteo Arancione a partire dalla mezzanotte su tutta la Campania ad esclusione della zona 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove la criticità è di colore Giallo. Ad emanarla la Protezione civile della Regione Campania che segnala: temporali anche di forte intensità, venti forti meridionali con raffiche e mare agitato.

Un quadro meteo aggravato anche dalle precipitazioni degli ultimi giorni, che viene associato ad un rischio di dissesto idrogeologico diffuso con Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche fragili, per effetto anche della saturazione dei suoli”.

La Protezione civile della regione Campania raccomanda di prestare la massima attenzione, attivando tutte le misure atte a prevenire, contrastare e mitigare i fenomeni attesi con riferimento al rischio idrogeologico e agli effetti del vento e del moto ondoso.

Particolare attenzione va prestata proprio alle aree interessate dai consistenti dissesti idrogeologici causati dagli ultimi eventi avversi, nonché alle zone particolarmente fragili del territorio.

L’allerta resta in vigore fino alle 23.59 di domenica 6 dicembre.