Campania, i sindaci giocano d’anticipo: emanate ordinanze anti-brindisi

Campania, i sindaci giocano d’anticipo: emanate ordinanze anti-brindisi

Tutte le disposizioni emanate dai primi cittadini prima ancora della pubblicazione dell’ordinanza da parte di De Luca


CAMPANIA – Poco fa il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha annunciato durante la sua consueta diretta Facebook del venerdì che sarà emanata un’ordinanza contro la vendita degli alcolici nei giorni festivi e prefestivi. Nel frattempo, però, alcuni sindaci campani hanno deciso di giocare d’anticipo e hanno già pubblicato documenti ufficiali relativi alle restrizioni che di fatto bloccheranno a priori qualsiasi tentativo da parte dei cittadini di onorare la tradizione dell’aperitivo pre-Vigilia.

Torre Annunziata – Il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, ha emanato un’ordinanza che stabilisce quanto segue: nei giorni 19 e 20 dicembre, dalle ore 10 alle ore 22, chiusura al pubblico delle seguenti zone della città: piazzale Kennedy, negli spazi compresi tra via Pastore e via Tagliamonte, compresa anche l’area antistante lo stadio “Giraud”; via G. Alfani; via M. Caravelli; via G. Marconi e viale C. Colombo, tra largo L. Manzo e lo spazio antistante l’ex stabilimento balneare “Santa Lucia”; darsena pescatori di via Porto. Si specifica che sarà consentito l’attraversamento delle suddette strade per raggiungere abitazioni private ed esercizi commerciali. Vigerà, invece, il divieto assoluto di stazionamento. Inoltre, dal 19 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021, è stata disposta la chiusura al pubblico di Villa del Parnaso, Villa Comunale e spiagge libere di viale C. Colombo e Capo Oncino.

Portici – Nel comune di Portici è stato invece proibito il consumo di bevande e alimenti sia all’interno dei locali che in strade e piazze. Non sarà possibile acquistare bottiglie e bicchieri e spostarsi altrove per il loro consumo.

Caserta – Divieto di consumo di bevande in luoghi pubblici e assembramenti in strada disposto anche dal primo cittadino del comune di Caserta, Carlo Marino, che disporrà pattuglie di controllo su tutto il territorio per evitare il mancato rispetto delle regole da parte dei cittadini.