Campania Vax Day, infettivologi e infermieri ma prima umani: ecco chi sono i primi vaccinati

Campania Vax Day, infettivologi e infermieri ma prima umani: ecco chi sono i primi vaccinati

Rodolfo Punxzi e Ginetta De Marco; sono stati loro ad aprire le danze a Napoli e Caserta


NAPOLI – L’infettivologo Rodolfo Punzi è il primo dei vaccinati stamane nell’ospedale Cotugno, tra i luoghi simbolo in città della lotta al Covid e presidio vaccinale per tutta l’Azienda ospedaliera dei Colli. Stamane, prima del via alle somministrazioni, il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha incontrato i sanitari prenotati per ricevere il vaccino Pfizer-Biontech. Le operazioni proseguono nei cinque box allestiti in una tenda all’esterno del Cotugno.

Si chiama invece Ginetta De Marco, infermiera del Pronto Soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, la prima persona cui è stata somministrato il vaccino anti-Covid nel Casertano. All’ospedale di Caserta saranno vaccinati cento tra medici e infermieri del Pronto Soccorso, in servizio all’ospedale modulare, ubicato a fianco all’azienda ospedaliera, dove c’è il reparto Covid, quelli delle unità operative a più stretto contatto con tali pazienti, come pneumologia, malattie infettive.

Le operazioni del Vax Day andranno avanti fino alle 16 di oggi; poi, nelle prossime settimane, la campagna di vaccinazione entrerà nel vivo. Presente alle 10, alla prima vaccinazione, anche il sindaco di Caserta Carlo Marino, che parla di “momento storico per Caserta e la provincia. Questo 27 dicembre 2020 sarà ricordato come un giorno speciale, un giorno di rinascita nel quale, dopo i tanti sacrifici fatti con responsabilità nel corso di un anno difficile, abbiamo avviato una massiccia controffensiva contro questo maledetto virus. Vacciniamoci tutti, proteggiamo noi stessi e i nostri cari, un gesto di responsabilità indispensabile per mettere fine ad una pandemia che ha stravolto le nostre vite. Ma guai ad abbassare la guardia”.