Casoria sotto choc: Clemente muore improvvisamente a 37 anni

Casoria sotto choc: Clemente muore improvvisamente a 37 anni

Inutile l’intervento del 118, ormai non c’era più nulla da fare


CASORIA – Lutto per l’intera comunità di Casoria per la scomparsa di Clemente Migliore, noto imprenditore nonché figlio di Ciro Migliore, politico ed ex assessore comunale. Clemente aveva solo 37 anni e sarebbe stato stroncato da un infarto improvviso, inutile l’intervento del 118. Ormai non c’era più nulla da fare.

Migliore era proprietario del locale notturno Tarantè, situato in via Nazionale delle Puglie ad Arpino in provincia di Napoli, apparteneva dunque ad una tra le categorie di lavoratori maggiormente messe alla prova dall’emergenza Covid. “Ballare è espressione dei movimenti dell’anima attraverso il corpo. Questo periodo ci ha insegnato che prendersi cura del corpo ma soprattutto dell’anima è l’unico vero rimedio alle difficoltà, e noi sapremo tornare più forti di prima in attesa di tutto il vostro affetto”, era stato questo il messaggio pubblicato sul profilo ufficiale del locale solo tre giorni fa.

“Perdita inaccettabile”, “Sono senza parole, riposa in pace”, o ancora “Tra soli tre giorni sarebbe stato il tuo compleanno, che la Terra ti sia lieve”: sono solo alcuni tra le decine di messaggi di cordoglio da parte di amici e parenti rivolti a Clemente, che con la sua prematura scomparsa ha lasciato tutti i suoi cari in una dolorosa agonia.