Covid a Ischia: dopo la morte di don Angelo un nuovo parroco è risultato positivo

Covid a Ischia: dopo la morte di don Angelo un nuovo parroco è risultato positivo

La Diocesi isolana ha invitato tutte le persone che negli ultimi giorni hanno avuto contatti stretti con il sacerdote a contattare il proprio medico di base


ISCHIA – La Diocesi di Ischia ha reso noto che anche il parroco della chiesa di San Michele Arcangelo di Serrara Fontana, don Vincenzo Fiorentino, risulta positivo al coronavirus. Sono due le parrocchie nel comune dell’isola d’Ischia.

L’altra, quella di Santa Maria del Carmine, era retta da don Angelo Iacono, morto a causa del virus Covid-19 due settimane fa. Don Fiorentino è risultato positivo al test rapido antigenico ed è in attesa del tampone molecolare della ASL ma le sue attuali condizioni di salute sono buone. La Diocesi isolana ha invitato tutte le persone che negli ultimi giorni hanno avuto contatti stretti con don Fiorentino a contattare il proprio medico di base.

POST DELLA DIOCESI

Si comunica che il Rev.do Sac. don Vincenzo Fiorentino, Parroco di S. Michele Arcangelo in S. Angelo di Serrara Fontana, è risultato positivo al Covid-19 mediante tampone “rapido” agli antigeni. Si attente la conferma del tampone molecolare da parte dell’ASL.
Si invitano quanti, nei giorni scorsi, sono stati a stretto contatto con lui a contattare il proprio medico di base.
Don Vincenzo, al momento, si trova nella casa di famiglia; è in buone condizioni e mostra soltanto lievi sintomi influenzali.