Covid a Napoli, le agenzie di viaggio protestano contro la crisi del turismo: “Non abbiamo avuto nessun sostegno”

Covid a Napoli, le agenzie di viaggio protestano contro la crisi del turismo: “Non abbiamo avuto nessun sostegno”

Le parole dei manifestanti: “Dopo una lunga riflessione riteniamo necessario dare un segnale forte anche a coloro che non hanno ritenuto opportuno di andare in piazza”


NAPOLI – Le agenzie di viaggio e gli operatori del turismo protestano sul Lungomare di Napoli contro la crisi economica generata dalla pandemia. La manifestazione è ancora in corso, decine di operatori del settore si trovano in via Partenope, distanziati e con le mascherine, nel totale rispetto delle norme anti-Covid19. Secondo quanto riportato da Fanpage.it, i manifestanti hanno uno striscione con la scritta a caratteri cubitali “#noisiamoilturismo”.

I manifestanti precisano che sono scesi in piazza “senza alcuna sigla e senza alcuna bandiera, ma solo ed esclusivamente come agenti di viaggio e come professionisti della filiera del turismo. Dopo una lunga riflessione riteniamo necessario scendere in piazza per dare un segnale forte anche a coloro che non hanno ritenuto opportuno di andare in piazza”.

I gestori delle agenzie si sono dati appuntamento in piazza Vittoria per un sit-in alle ore 10. “Da 10 mesi non percepiamo nulla – lamentano – Non abbiamo avuto nessun sostegno regionale o nazionale per il Coronavirus”. Il lungomare è attualmente aperto alle auto a causa della chiusura della Galleria Vittoria, nonostante ciò non mancano numerosi disagi per il traffico.