Covid, lutto nell’Arma dei Carabinieri: il Luogotenente Sansipersico muore a 56 anni

Covid, lutto nell’Arma dei Carabinieri: il Luogotenente Sansipersico muore a 56 anni

Il fratello gemello, Nicola, è stato ucciso dal Coronavirus a Marzo


BARI – Dramma nell’Arma dei Carabinieri dove, a causa del Covid-19, è deceduto il Luogotenente Michelangelo Sansipersico di 56 anni. L’uomo era originario di Bari, in servizio presso la Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica del Tribunale del capoluogo pugliese. Il militare è morto questa notte.
A darne notizia, l’Arma dei Carabinieri che esprime il cordoglio per la morte del Luogotenente.

“Negli negli anni è stato solido punto di riferimento per una moltitudine di colleghi. In quasi quarant’anni di servizio ha servito silenziosamente il proprio Paese con impegno, sacrificio e dedizione, finché oggi il virus non lo ha portato via”. Michelangelo Sansipersico era entrato nell’Arma nel 1981. A marzo scorso aveva perso, sempre a causa del Covid, il fratello gemello Nicola, anch’egli carabiniere, in servizio a Voghera”. Infine conclude: “Il Comandante Generale e tutta l’Arma si stringono compatti intorno alla famiglia, alla moglie e al figlio, che ne piangono la perdita”.

Il fratello gemello, Nicola Sansipersico Comandante della Stazione di Voghera è stato ucciso dal Covid a Marzo.