Giugliano, terrore per Francesco Aprovitola: pistola in faccia, rapina da 30mila euro

Giugliano, terrore per Francesco Aprovitola: pistola in faccia, rapina da 30mila euro

L’imprenditore stava andando a depositare in banca l’incasso della sua tabaccheria


GIUGLIANO – Attimi di puro terrore per Francesco Aprovitola, noto imprenditore giuglianese e già consigliere comunale, e sua moglie. I due erano a bordo della loro auto e si dirigevano verso la banca per depositare trentamila euro frutto degli incassi della tabaccheria di sua proprietà quando sono stati costretti a fermarsi dalle frenate dell’auto che li precedeva. Un uomo a volto coperto e completamente vestito di nero, pistola in pugno, ha minacciato Aprovitola intimandogli di abbassare il finestrino del lato passeggero che occupava e a consegnare la borsa contenente l’ingente somma.

I fatti nella tarda mattinata di ieri in via Domitiana, a pochi minuti dalla rivendita di tabacchi sita in via Ripuaria. Il criminale si è poi velocemente dileguato, mentre la vettura dei complici ha fatto una repentina inversione a U e si è allontanata nell’altra direzione.

Francesco Aprovitola si è poi recato presso la stazione dei carabinieri di Varcaturo per denunciare la rapina subita. La dinamica del delitto, consumato con un’azione rapida, lascia supporre che la banda conoscesse i movimenti e le abitudini della vittima, e che fosse al corrente che nella borsa in possesso di Aprovitola ci fosse l’importante somma di denaro in contanti.