Lockdown di Natale, domani scatta la zona rossa: 70 mila agenti

Lockdown di Natale, domani scatta la zona rossa: 70 mila agenti

Controlli a tappeto in città e sulle autostrade


epa08883677 People walk near a Christmas tree during shopping in the city center in Karlsruhe, Germany, 14 December 2020. Due to an increasing number of cases of the pandemic COVID-19 disease caused by the corona virus SARS CoV-2, new nationwide restrictions have been announced to counter a surge in infections. EPA/RONALD WITTEK

ITALIA – Il giorno è arrivato. Oggi è l’ultimo prima del lockdown di Natale: da domani e fino al 6 gennaio per uscire di casa sarà di nuovo necessaria in tutta Italia un’autocertificazione (scarica qui il modulo in pdf). Come fra marzo e aprile scorsi. Come è successo anche dall’autunno in regioni «rosse» e «arancioni». E come sarà necessario adesso fino all’Epifania. Con i controlli delle forze dell’ordine che da lunedì sono ripresi in maniera massiccia perché c’è il divieto di spostamento fra regioni, senza giustificato motivo, urgenza e necessità. Anche se proprio ieri il capo della polizia Franco Gabrielli ha sottolineato nella circolare ai questori che gli agenti — e con loro carabinieri, finanzieri, vigili urbani e militari dell’Esercito, in tutto circa 70 mila — dovranno avere «un approccio comprensivo e improntato al buonsenso» con la cittadinanza, sebbene i servizi di vigilanza dovranno comunque essere «particolarmente scrupolosi» sulla viabilità nazionale, le grandi arterie cittadine, le reti di trasporto, pur mantenendo un’«attenzione doverosa nei confronti dei cittadini, soprattutto delle fasce deboli, che a causa delle varie limitazioni potrebbero avere bisogno di maggiore aiuto e sostegno».

CORRIERE DELLA SERA