Marano, “Tampona chi non può”: l’iniziativa solidale contro il Coronavirus

Marano, “Tampona chi non può”: l’iniziativa solidale contro il Coronavirus

L’obiettivo è quello di fornire test-rapidi alle fasce più deboli della popolazione, il progetto si svolgerà ogni sabato per tutto il periodo di emergenza sanitaria


MARANO – Arriva anche a Marano il tampone sospeso, l’iniziativa “tampona chi non può” è stata promossa dalla consigliera Stefania Fanelli in collaborazione con Salvatore Giarnamà dell’associazione Acus e Alessandra Salomone che cura l’organizzazione. Una rete di solidarietà che permette di aiutare le fasce più deboli della popolazione e di arginare con maggior facilità il diffondersi del Covid-19.

Il progetto è partito lo scorso weekend e si svolgerà ogni sabato per tutto il periodo di emergenza sanitaria, l’obiettivo è quello di fornire test-rapidi alle persone più in difficoltà e che non possono attendere i tempi piuttosto lunghi dell’Asl né possono permettersi un test presso i centri analisi abilitati che hanno aderito all’iniziativa.

In un solo giorno sono state già tantissime le persone aiutate, “Lo scopo è far sentire meno sole le famiglie che stanno vivendo la paura per la drammatica emergenza sanitaria ma anche economica e sociale – ha detto Stefania Fanelli, consigliera comunale – Quando la solidarietà non arriva dalle istituzioni, ci si organizza dal basso in maniera spontanea”