Napoli, ancora un medico morto per Covid: era un noto neurochirurgo

Napoli, ancora un medico morto per Covid: era un noto neurochirurgo

Non è stata ancora resa nota la data dei funerali. Il ricordo del collega: “Medico scrupoloso, attento e preparato”


NAPOLI – Ancora una vittima tra il personale sanitario della Campania. Oggi all’alba si è spento, a causa proprio del Covid, il dottor Stefano Simpatico, neurochirurgo dell’Ospedale San Giovanni Bosco, molto conosciuto all’interno della struttura sanitaria. Simpatico era nato a Roma nel 1960, aveva dunque 60 anni. Non è stata resa nota la data dei funerali.

“Beffardo il destino – scrive Francesco, anche lui medico, su Facebook –  Appena qualche mese fa discutevamo di un caso complesso, un paziente difficile che necessitava di RM ma che in RM non voleva proprio entrarci.

Poi il Covid, il ricovero, la terapia intensiva. Ora Stefano Simpatico non c’è più. Il suo nome si aggiunge alla lunga lista di colleghi caduti a causa del Virus. Carattere spigoloso, medico scrupoloso, attento e preparato.

Rende ancor più tristi leggere sulla sua bacheca Facebook le parole di ringraziamento dei pazienti passati per il suo reparto di Neurochirurgia all’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Le loro benedizioni ti accompagnino nel tuo viaggio”.