Napoli, ascoltati i genitori della 15enne precipitata dall’ottavo piano

Napoli, ascoltati i genitori della 15enne precipitata dall’ottavo piano

Le sue condizioni sono ancora gravissime. I poliziotti hanno ascoltato i parenti della ragazza e alcuni vicini di casa, per ricostruire i minuti subito precedenti alla tragedia


NAPOLI – Si trova in condizione disperate al Cardarelli la 15enne che questa mattina è precipitata dal balcone all’ottavo piano. I fatti sono avvenuti nella tarda mattinata, intorno alle 11.00, ancora non si conosce l’esatta dinamica di quanto accaduto in via Pigna, tra i quartieri Vomero-Arenella e Soccavo, a Napoli. Sui fatti sta indagando la Polizia di Stato che come riportato da Fanpage, hanno ascoltato i genitori della ragazza che hanno riferito di non essere a conoscenza di particolari problemi della giovane.

Le circostanze restano da chiarire; non si esclude che la ragazzina abbia perso l’equilibrio per un momento di distrazione mentre si trovava sul balcone. Trasportata al Pronto Soccorso del Cardarelli è arrivata in codice rosso ed è stato necessario intubarla. A quanto si apprende, nella tragica caduta, ha riportato forti contusioni, fratture a collo, bacino e clavicola e gravi danni alle articolazioni; dovrà essere sottoposta a un intervento chirurgico d’urgenza, è in imminente pericolo di vita.

I poliziotti hanno ascoltato i parenti della ragazza e alcuni vicini di casa, per ricostruire i minuti subito precedenti alla tragedia e per capire se al momento della caduta fosse da sola nella stanza o se ci fosse qualcuno nelle vicinanze. Nell’appartamento dove vive la ragazza è intervenuta anche la Polizia Scientifica, alla ricerca di eventuali elementi che possano aiutare nelle indagini; non è escluso che gli investigatori acquisiscano il telefono cellulare della ragazza.