Napoli, Gattuso in conferenza stampa: “Un’emozione la prima allo Stadio Maradona”

Napoli, Gattuso in conferenza stampa: “Un’emozione la prima allo Stadio Maradona”

Diversi gli argomenti trattati: da Insigne, a Fabian, a Zielinski alla sua esperienza da quando è a Napoli. E sulla firma del contratto dice: “Fatevi i c…i vostri!”


NAPOLI – Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, ha parlato oggi in conferenza stampa, in vista dell’ultimo, delicato match contro la Real Sociedad. Un pareggio sarebbe sufficiente per gli azzurri per passare il turno ma gli spagnoli, al vertice della Liga, non sono da sottovalutare. Queste le domande e le risposte nella conferenza stampa di oggi, riportate da tuttomercatoweb.com:

Si aspettava di arrivare all’ultima giornata senza aver ottenuto ancora la qualificazione?
“Me lo aspettavo. Dal primo giorno sapevamo che il girone era difficile, squadre ben organizzate. Il Rijeka che era considerato meno forte ha creato difficoltà a tutti, l’Az e la Real Sociedad hanno rose molto competitive”.

A Parigi la gara è stata sospesa per alcune frasi razziste. Avrebbe fatto la scelta di lasciare il campo come fatto dalle due squadre?

“Difficile rispondere, bisognerebbe trovarsi di fronte a certe problematiche. Per combattere il razzismo bisogna dare segnali forti, ieri è stato un segnale forte. Chi ha deciso lo ha fatto in buona fede. Sicuramente non è stata una bella storia di calcio”.

Come sta Fabiàn?
“Ha recuperato e sarà a disposizione”

Dopo un anno al Napoli, a che percentuale pensa di essere arrivato in relazione alla sua idea di calcio?
“Penso di aver fatto buone cose. Il mio staff ed io siamo soddisfatti del lavoro fatto. Abbiamo a disposizione una squadra forte, eravamo convinti e lo siamo ancora che fosse la squadra perfetta per come vediamo noi il calcio. Non so a che percentuale siamo, ma so che abbiamo fatto buone cose”.

Dopo gli ultimi gol, Insigne è tornato a sorridere di più?
“Lorenzo non deve sorridere perchè fa i gol, ma perchè viene a Castel Volturno ad allenarsi. Con lui ho un rapporto schietto, sa che per valorizzare tutto quello che fa in campo deve comportarsi in un certo modo. Sta crescendo anche in questo. Per questo mi sono permesso di dire quelle cose, sta crescendo molto. È il capitano e deve essere sempre impeccabile in tutto quello che fa”.

Cosa intende quando parla di migliorare la mentalità?
La mentalità è un elemento importante. Quando non troviamo le nostre giocate sul piano tecnico dobbiamo migliorare su questo, non dobbiamo andare fuori di testa quando non abbiamo il pallone. Bisogna tenere botta”.

Lei sarà il primo mister ad entrare nel nuovo stadio Diego Armando Maradona
“C’è emozione e responsabilità, anche per l’importanza del match. Diego merita tanto, per tutto quello che fatto in questa città. È un grande onore per me, ci sarà pressione ulteriore per questo”.

Zielinski nel ruolo di trequartista sembra essere a suo agio…
“Zielinski può fare tutto, ha grandissime qualità. Ha passato un periodo negativo dopo il Covid, ora sta ritrovando. Ha fatto bene da sotto punta, ma siamo contenti di quello che ha fatto. Vediamo domani dove giocherà. Servirà una grande partita, in tutte e due le fasi. Loro hanno due assenze pesanti, ma sono imbattuti da diciassette partite e questo ci fa capire che squadra andiamo ad affrontare domani”

Lo scambio di documenti per il rinnovo del contratto a che punto è?
“Dalle mie parti si dice ‘Fatevi i ca**i vostri’ (ride,ndr). Scherzi a parte, stanno valutando e leggendo tutta la documentazione…”.

FONTE: TUTTOMERCATOWEB.COM

LE PAROLE DI ZIELINISKI:

“Abbiamo preparato molto bene la partita con la Real Sociedad, speriamo di fare una grande gara.
Sappiamo che loro sono forti, hanno giocatori di grande qualità e stanno facendo un ottimo campionato in Spagna anche se sono calati un po’ ultimamente, ma sono un’ottima squadra, la gara per entrambe è importante”.

Lo ha detto il centrocampista del Napoli Piotr Zielinski alla vigilia della sfida che chiude il girone di Europa League e decide la qualificazione ai sedicesimi.

    “Io sto bene – ha detto Zielinski, tornato in grande forma dopo il covid – cerco di dare il massimo, sempre, partita dopo partita, al di là del ruolo. Spero di fare ancora meglio e di salire ancora di condizione. I risultati ci dicono che stiamo facendo bene, la rosa è ampia, di qualità, speriamo di fare belle cose quest’anno. Domani abbiamo una gara importante e cercheremo di portare un risultato utile per passare il turno”.