Natale col Covid, parla il virologo: ecco tutte le regole da seguire in casa con i parenti

Natale col Covid, parla il virologo: ecco tutte le regole da seguire in casa con i parenti

Sedie a distanza di 1 metro, mascherina tra le varie portate e molto altro


ITALIA – Mancano ormai meno di due settimane all’arrivo del periodo più atteso dell’anno, e a meno che non ci siano particolari cambiamenti dell’ultimo minuto, a livello nazionale saranno consentiti piccoli spostamenti che permetteranno ai familiari, anche se a stretto giro, di riunirsi per le feste (seppur resti fortemente sconsigliato festeggiare tra non conviventi).

A fornire alcune indicazioni su come dovrebbe svolgersi il cenone della Vigilia, Natale, Santo Stefano, il 31 ed il primo dell’anno è il virologo Fabrizio Pregliasco nel corso di un’intervista rilasciata per Il Messaggero. “Innanzitutto bisogna limitare al massimo i contatti perché è necessario considerare che ogni contatto potrebbe essere a rischio.Quindi per sedersi a tavola è meglio non superare le 6 persone. Tutte sedute a un metro e mezzo di distanza l’una dall’altra. Se non è possibile, si dividono i tavoli salvaguardando sempre le persone più a rischio. Pensiamo prima di tutto ai nonni ovviamente”, ha detto l’esperto.

Altra regola fondamentale, tanto importante quanto scontata, sarà quella di lavarsi le mani prima di sedersi a tavola, ed in ogni caso di evitare di passarsi qualsiasi tipo di cosa, dalla forchetta al contorno posto a centro tavola. Inoltre è estremamente consigliato indossare la mascherina tra una portata e l’altra ed in generale durante ogni tipo di pausa cibo.

Altra cosa che non potrà avvenire normalmente è la consegna tradizionale dei regali. Ognuno dovrà infatti prendere il suo da sotto l’albero, evitando di passarselo con qualcun altro. Si raccomanda infine di tenere aperte, anche se un minimo, le finestre per consentire un corretto ricambio d’aria.