Natale, è fuga dal Nord: esauriti bus e treni per il Sud

Natale, è fuga dal Nord: esauriti bus e treni per il Sud

Galli: «Se tutti pensano “non sarò certo io a peggiorare la situazione comportandomi così”, quel che succede è che la gente si affolla e ammassandosi ricominceremo»


ITALIA – Una vera e propria fuga dal Nord che ricorda un po’ quella del mese di Marzo. Tutti i posti su bus e treni diretti sotto al Garigliano, sono già tutti esauriti. Sono tante le persone che scenderanno al Sud per trascorrere le vacanze di Natale, da studenti fuori sede a coloro che lavorano al Nord e rientrano per trascorrere il Santo Natale con la propria famiglia.

Ritorni in famiglia, brindisi con i parenti, pranzi con amici fuori porta: quest’anno il calendario non conta, tutto si concentrerà nella settimana prima di Natale e soprattutto nel week end cruciale del 18 dicembre. Una grande fuga che richiede controlli anti assembramento e un alto grado di responsabilità dei singoli, come sottolinea l’infettivologo del Sacco di Milano Massimo Galli: «Se tutti pensano “non sarò certo io a peggiorare la situazione comportandomi così”, quel che succede è che la gente si affolla e ammassandosi ricominceremo».