Pozzuoli, altre due forti scosse alle 4 del mattino: gente in strada per la paura

Pozzuoli, altre due forti scosse alle 4 del mattino: gente in strada per la paura

Sui social sono intervenuti anche gli stessi sindaci della città flegrea, Figliolia, e di Bacoli, Della Ragione, per tranquillizzare i cittadini


POZZUOLI – Alle 4.13 del mattino l’INGV ha registrato un’altra scossa di terremoto con epicentro sempre a Pozzuoli di magnitudo 2.3 (profondità 2 km), dopo quella delle 22.54 di 2.7 di magnitudo. Anche in questo caso è stata avvertita dalla popolazione residente a Pozzuoli, Napoli e nei paesi limitrofi. Anche in questo caso nessun danno a cose o persone. A causare i terremoti il bradisismo.

La prima scossa alle 22.54

Scossa di Terremoto alle 22.54 con epicentro a Pozzuoli di magnitudo 2.7. Non si registrano danni a cose o persone ma è stata forte la paura visto che la scossa è stata nitidamente avvertita oltre a Pozzuoli anche in molti quartieri di Napoli. Tanti i post social di residenti preoccupati per l’accaduto.

Il post del Sindaco di Bacoli

“Voglio rassicurare i tanti cittadini di Bacoli che mi stanno scrivendo, preoccupati, a seguito di un boato percepito intorno alle ore 23. E avvertito in più punti dei Campi Flegrei. Si tratta di una scossa, legata allo sciame bradisismico in atto da qualche anno, di magnitudo 2.7 e con una profondità di circa 2 km. L’Osservatorio Vesuviano monitora costantemente quanto accade. E notizia puntualmente, in tempo reale, i Comuni. In sinergia con l’INGV stiamo quindi seguendo l’evoluzione del fenomeno. Vi terrò aggiornati”. Questo il post Facebook del sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione.

Allerta gialla nei Campi Flegrei

“L’Osservatorio Vesuviano ha provveduto a comunicare a questa amministrazione l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 2,7 ± 0,3 nell’area della Solfatara. Il sisma si è prodotto alle 22:54, ora locale, alla profondità di 2,2 km.

L’evento è stato preceduto da uno sciame sismico di circa 20 scosse avvenute nell’area Accademia Aeronautica- Solfatara, di magnitudo massima pari a 1, iniziato alle 15:16 e terminato alle 22:16.

L’evento potrebbe essere stato accompagnato da un boato avvertito dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro. L’Amministrazione è in contatto con l’Osservatorio Vesuviano ed eventuali aggiornamenti verranno prontamente comunicati. L’Amministrazione ricorda alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura.

Si ricorda alla popolazione che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde a gialla. L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione.

In considerazione di quanto sopra esposto l’Amministrazione comunale insieme alla Protezione civile del Comune di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull’evoluzione dei fenomeni con il fine di prevenire ed eventualmente fronteggiare, qualsiasi situazione critica”, questo è quanto detto, sempre su Facebook, da Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli.