Precipita dall’ottavo piano a 15 anni: si indaga su pc e telefono della giovane

Precipita dall’ottavo piano a 15 anni: si indaga su pc e telefono della giovane

La ragazza è attualmente ricoverata all’ospedale Cardarelli, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza ed è in coma farmacologico


NAPOLI – Si indaga sul pc e sul telefono della bambina di 15 anni che nella mattina del 15 dicembre è precipitata dall’ottavo piano di un palazzo in via Pigna. La ragazza è attualmente ricoverata all’ospedale Cardarelli, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico d’urgenza ed è in coma farmacologico.

Le cause restano ignote: l’ipotesi del gesto volontario non viene escluso, ma appare verosimile anche che possa avere perso l’equilibrio per un malore mentre si trovava sul balcone. Nella caduta aveva riportato ferite gravissime: una frattura delle vertebre del collo, del bacino e della clavicola e gravi danni a un ginocchio.

In casa della ragazza, in un parco residenziale di via Pigna, sono intervenuti gli agenti della Sezione Scientifica per i rilievi. Acquisiti il telefono cellulare e il computer della ragazza, alla ricerca di elementi che potrebbero aiutare gli investigatori; in queste ore, secondo quanto riporta Fanpage, i poliziotti stanno scavando tra i messaggi, per verificare se fosse vittima di bullismo o se ci fossero altre situazioni che potrebbero aver portato al gesto volontario. In corso anche l’ascolto dei familiari e di altri conoscenti per ricostruire le ultime ore prima della tragedia.