Probabile riduzione delle restrizioni in primavera, l’annuncio di Conte: “Grazie al vaccino”

Probabile riduzione delle restrizioni in primavera, l’annuncio di Conte: “Grazie al vaccino”

“I primi risultati arriveranno quando saranno vaccinati 15 milioni di cittadini. Escludiamo la vaccinazione obbligatoria”, ha dichiarato Conte


ITALIA – Questa mattina Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di fine anno da Villa Madama organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’associazione della Stampa Parlamentare.

Il premier ha cominciato la conferenza ricordando le vittime del Covid. Oltre a parlare della crisi finanziari che sta vivendo l’Italia, Conte riguardo al piano vaccinale e al suo eventuale obbligo: “Avevo premuto con gli altri leader per avere il vaccine-day del 27 dicembre. Noi abbiamo avuto 9750 dosi iniziali al primo giorno. Abbiamo un piano da 470mila dosi a settimana, a gennaio arriveremo oltre 2 milioni di vaccini. Poi arriverà il vaccino Moderna. La priorità sarà data agli operatori sanitari, socio sanitari, residenti e personale Rsa. A seguire verranno gli ultra 80enne, poi passeremo alla fascia 79-60 anni. In seguito sarà accessibile a chi avrà una patologia cronica, dopodiché tutti gli altri. I primi risultati arriveranno quando saranno vaccinati 15 milioni di cittadini. Escludiamo la vaccinazione obbligatoria. Ad aprile potrebbe finire Fase 1″.