Sanità campania, Cisl: “Rinviare il concorso per gli infermieri della Federico II”

Sanità campania, Cisl: “Rinviare il concorso per gli infermieri della Federico II”

La proposta sarebbe stata avanzata per consentire ai concorrenti che sono infermieri precari nella stessa struttura di potersi preparare


NAPOLI – Rinviare di qualche settimana le prove concorsuali per l’assunzione di venti infermieri all’Azienda ospedaliera universitaria “Federico II” di Napoli per consentire ai concorrenti che sono infermieri precari nella stessa struttura di potersi preparare. E’ quanto chiede il segretario della Cisl università di Napoli, Luigi Mastantuono, stigmatizzando che i concorrenti che sono infermieri precari finora ad ora sono stati impegnati in prima linea nella gestione dell’emergenza Covid e lavorando non hanno avuto tempo necessario per studiare.

Le prove concorsuali inizieranno lunedì. I candidati sono 7700. Tra questi ci sono anche 104 infermieri precari finora impegnati presso la stessa azienda ospedaliera universitaria che però sono stati impegnati senza sosta nel lavoro. Per Mastantuono c’è, dunque, la necessità di un rinvio con la fornitura, nel frattempo, di una “banda dati (“come avvento per gli Oss”) con la quale “esercitarsi per qualche settimana”. I problemi, dice ancora Mastantuono, “sono tanti. Il personale è stanco. E domani nel corso di una assemblea decideremo cosa fare”.