Sequestrati 40.000 litri di olio e gasolio di contrabbando: nei guai 3 persone

Sequestrati 40.000 litri di olio e gasolio di contrabbando: nei guai 3 persone

Sanzioni anche per violazione delle norme anti-Covid


NAPOLETANO / CASTELLAMMARE – La Compagnia di Castellammare di Stabia, su attivazione della Sala Operativa, a seguito di una segnalazione pervenuta al numero di pubblica utilità “117”, ha constatato un assembramento di avventori all’interno di un internet point intimandone la chiusura provvisoria per 5 giorni.

La Tenenza di Massa Lubrense ha sanzionato 2 giovani sorpresi in strada oltre l’orario consentito; uno di loro è stato anche trovato in possesso di 8,5 grammi di marijuana. Inoltre, dai controlli anti Covid sono emerse anche altre situazioni illecite di tipo economico-finanziario, come nel caso della Compagnia di Casalnuovo di Napoli che nel quartiere Barra, presso un’area parcheggio di circa 2000 m2, ha sequestrato quasi 40.000 litri di olio e gasolio di contrabbando automezzi, 1 elettropompa e 2 serbatoi denunciando 3 responsabili per omessa denuncia di materiale esplodente e infiammabile e per sottrazione al pagamento dell’accisa sugli oli minerali.

Infine, il II Gruppo ha individuato, in un piazzale dell’area portuale utilizzato per la sosta e movimentazione di mezzi pesanti, 20 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e non denunciando il rappresentante legale di una società di Catania per gestione di rifiuti non autorizzata.

COMUNICATO STAMPA