Si torna in classe a gennaio: la decisione dei sindaci di Villaricca, Marano e altri comuni dell’area nord

Si torna in classe a gennaio: la decisione dei sindaci di Villaricca, Marano e altri comuni dell’area nord

Istituti scolastici chiusi per tutto il 2020


AREA NORD DI NAPOLI – Le scuole resteranno chiuse fino agli inizi di Gennaio 2021. E’ questa la decisione presa da alcuni sindaci dell’area a Nord di Napoli. A dichiarlo già pubblicamente sono stati il primo cittadino di Villaricca, Rosaria Punzo, ed il sindaco di Marano, Visconti  che ha deciso di chiudere le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado dal 7 dicembre fino al 27 dicembre 2020.

La decisione dovrebbe coinvolgere anche altri comuni confininanti, come si evince dalle parole della sindaca di Villaricca:

“Come già comunicato, oggi si è tenuta la conferenza dei sindaci per un confronto sulle scuole. Vi comunico che abbiamo deciso di chiudere tutti gli istituti di ogni ordine e grado fino al 22 dicembre. Sto preparando l’ordinanza che firmerò e pubblicherò nelle prossime ore.
Una decisione maturata dopo l’analisi complessiva del contesto locale e l’evoluzione della curva dei contagi. Non era il caso di aprire per dieci giorni e poi richiudere tutto per le vacanze natalizie col rischio, però, di arrivare alle festività con nuovi, imponenti e pericolosi focolai. Avrebbe significato disperdere tutti i sacrifici fatti fino a questo punto costringendo i sindaci a non aprire le aule nemmeno a gennaio. E non ce lo possiamo consentire perché il diritto allo studio può passare in secondo piano solo di fronte alla tutela della salute. Insomma, riaprire a gennaio per riaprire per sempre.
La mia amministrazione ha sempre cercato, per scelta, di tenere tutto aperto organizzando i servizi. La crescita esponenziale dei contagi ha nei mesi richiesto decisioni drastiche perché queste situazioni si affrontano con rigore e fermezza.
Quindi, continua la didattica a distanza fino alle festività natalizie. Poi l’otto gennaio tutti in classe per riprenderci, gradualmente e con le ormai solite precauzioni, la nostra normalità in attesa che arrivi il vaccino.
Ultima raccomandazione: non lascatevi andare durante le festività perché questa battaglia la si vince solo se mettiamo in campo maturità e responsabilità. Non lo dimenticate mai.”