Spostamenti vietati dal 19 dicembre? L’ipotesi stop per evitare l’esodo di Natale

Spostamenti vietati dal 19 dicembre? L’ipotesi stop per evitare l’esodo di Natale

Una decisione che manderebbe all’aria i piani di quanti, vivendo o lavorando lontani dai parenti, hanno organizzato il ritorno a casa in quei giorni, per passare le feste in famiglia


ITALIA – Siamo quasi alla settimana natalizia e ancora non si conoscono le restrizioni previste dal governo, ma tra le varie ipotesi c’è quella di bloccare gli spostamenti c’è quella di bloccare gli spostamenti già a partire da questo weekend. Una misura drastica che fino all’ultimo si vorrebbe evitare ma che non è esclusa.

Conte affronterà, come riportato da Il Mattino, la questione nel vertice con i capidelegazione della maggioranza di oggi. Gli scenari per il periodo che va dal 24 dicembre al 6 gennaio sono almeno tre: l’intera Italia zona arancione; l’intera Italia zona rossa o, infine, un misto di rosso e arancione: rossa i festivi e prefestivi, arancione gli altri giorni. A tutto ciò si aggiunge il nodo del prossimo weekend: i più rigoristi vorrebbero far partire la stretta, che sia arancione o rossa poco cambia, già dal 19 dicembre. Una decisione che manderebbe all’aria i piani di quanti, vivendo o lavorando lontani dai parenti, hanno organizzato il ritorno a casa in quei giorni, per passare le feste in famiglia. Domenica 20, infatti, anche le ultime regioni rimaste color arancio, dovrebbero diventare gialle, consentendo quindi di varcarne i confini senza bisogno di motivazioni di urgenza, salute o necessità.
Il destino del Natale di centinaia di migliaia di cittadini è appeso a questo. Contro la stretta dal 19 c’è il fatto che molti di loro hanno già organizzato i rientri, comprando i biglietti di treni e aerei che quindi andrebbero rimborsati. La risposta definitiva arriverà a breve: il governo conta di varare il Dpcm con le nuove misure entro venerdì.