Stesa di camorra nel napoletano: probabile obiettivo l’ex autista del boss

Stesa di camorra nel napoletano: probabile obiettivo l’ex autista del boss

Gli spari nel rione dello spaccio. Sull’episodio indagano i Carabinieri


BOSCOREALE – Torna a sparare la camorra nel napoletano. E’ accaduto all’albba di ieri a Boscoreale, nella zona vesuviana. Ignoti hanno esploso diversi colpi di pistola davanti alla casa  dell’ex autista del boss Aldo Gionta, in via Setteremini. Proprio lì sorgono palazzi di edilizia popolare dove si svolge un’intensa attività di spaccio. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Probabile che la “stesa”, strumento attraverso il quale le frange criminali affermano il proprio dominio su un territorio, abbia avuto come obbiettivo quello di intimidire Giuseppe Lombardo. Il 29enne fu arrestato in Sicilia proprio mentre accompagnava il boss, Aldo Gionta, all’epoca latitante ed in fuga verso Malta. Lombardo fu poi arrestato nuovamente, dopo due anni, in quanto ritenuto affiliato al cosiddetto “terzo sistema”, clan nato da una costola dei Gionta.