Torna a casa dopo la lezione: investito ed ucciso da un furgone ad appena 12 anni

Torna a casa dopo la lezione: investito ed ucciso da un furgone ad appena 12 anni

Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118, che dopo averlo immobilizzato lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale


REGGIO EMILIA – Tragedia venerdì pomeriggio sulla via Emilia. Un ragazzino di 12 anni, Youness Lakhdar, è stato investito, verso le 15, sulla via Emilia a Cella. Ad urtarlo è stato un furgone. Il ragazzino è rimasto a terra, riportando ferite molto gravi. Sul posto sono intervenuti i mezzi del 118, che dopo averlo immobilizzato lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio, ma non c’è stato niente da fare. Il 12enne è spirato durante il trasporto.

L’adolescente, residente a Cavriago, era uscito da scuola ma non aveva più fatto ritorno a casa. I genitori avevano quindi allertato i carabinieri, che avevano effettuato accertamenti con i famigliari e a scuola. Poi la terribile notizia di un ragazzino investito a Cella, morto durante il trasporto in ospedale. Da lì è scattato l’ulteriore accertamento: il 12enne investito era Youness.

Vasto il cordoglio in serata, quando la notizia si è diffusa, rimbalzando anche sui social, dove la famiglia aveva giàdiffuso – grazie all’aiuto di amici – la notizia della scomparsa e dell’avvio delle ricerche di Youness.

Si tratta del secondo grave incidente avvenuto ieri sulla via Emilia. Un ciclista di 60 anni è stato investito verso le 7 del mattino a Pieve mentre pedalava in sella alla sua bicicletta elettrica.

FONTE: GAZZETTADIREGGIO.IT