Tragedia tra Giugliano e Castel Volturno, pescatore muore annegato in mare

Tragedia tra Giugliano e Castel Volturno, pescatore muore annegato in mare

Qualcuno ha provato a salvarlo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare


GIUGLIANO/CASTEL VOLTURNO – Tragedia nella giornata odierna tra il litorale giuglianese e quello casertano. Un uomo è deceduto annegato mentre era a pesca con un suo amico. I due, un italiano ed un tunisino, amici di vecchia data, sono usciti in mare per una battuta di pesca sportiva dalla spiaggia del Lago Patria, ma la piccola barca poco dopo prende acqua da un foro. I due sessantenni, decidono di lanciarsi dallo scafo per mettersi in salvo. Sono a circa 400 metri dalla riva. Qui i gestori di un lido si accorgono che a largo qualcosa non va e chiamano i soccorsi.

Qualcuno si lancia anche a mare e con l’aiuto di una tavola da surf riesce a portare in salvo a riva il pescatore italiano. Del tunisino, invece, non c’è traccia. La paura è che non sappia nuotare è che non ce l’abbia fatta. All’arrivo della motovedetta della guardia costiera di Pozzuoli e degli agenti della locamare di Castel Volturno, secondo quanto riporta Il Mattino, si conferma la tragedia, col recupero del corpo del tunisino, ormai già privo di vita.