Ultim’ora, De Luca sul Natale: “In Campania tra i comuni nessuna mobilità”

Ultim’ora, De Luca sul Natale: “In Campania tra i comuni nessuna mobilità”

“Seguiremo la linea del rigore per potere aprire tutto ma per sempre, non aprire per tre giorni e poi richiudere”


CAMPANIA – Come di consueto anche questo venerdì il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha tenuto una diretta Facebook nella quale si è espresso in merito alla gestione dell’emergenza Covid all’interno del territorio campano. In particolare il presidente ha dato delucidazioni in merito a quella che sarà l’assetto durante le feste di Natale: “In Campania seguiremo la linea del rigore per potere aprire tutto ma per sempre, non aprire per tre giorni e poi richiudere. Gli auguri fateveli al telefono o in videochiamata”, ha esordito.

“Non ci sarà alcuna mobilità tra comuni in Campania. Neanche tra quelli al di sotto dei 5mila abitanti. Ci sarà un’ordinanza sul divieto della vendita di alcolici. Come al solito decisivo sarà ovviamente il senso di responsabilità dei cittadini poiché la nostra Regione ancora una volta si è salvata reggendo la seconda onda di contagi tra settembre e ottobre, anche se con fatica”.

“Ci stiamo salvando perché – ha proseguito – abbiamo fatto filtro ad agosto per chi rientrava dalle ferie dall’estero, poi per la chiusura delle scuole disposta da noi prima di chiunque altro in Italia, e infine per le misure di contenimento attuate prima degli altri come le chiusure varie ed il coprifuoco. Altro che zone e colori”.

“Tutto questo è stato possibile nonostante in Campania ci abbiano inviato solo 23 medici ed un solo anestesista dopo mesi di chiacchiere propagandistiche. Abbiamo fatto un miracolo, solo con le nostre forze. Attualmente il tasso di positivi in Campania è al 6,6%, mentre sono 119 i ricoverati in terapia intensiva, dati invidiabili se paragonati con quelli di altre Regioni”.