Vaccini Covid in Campania, in arrivo 33mila dosi: ecco a chi spetteranno

Vaccini Covid in Campania, in arrivo 33mila dosi: ecco a chi spetteranno

Previste inoltre, per fine gennaio, altre 250mila dosi in arrivo in Campania


CAMPANIA – Dopo il V-Day del 27 dicembre, è previsto per domani l’arrivo di 33mila dosi da ripartire in parti uguali tra i 27 Hub della Campania, a cui seguiranno altre consegne il 31 dicembre e il 1 gennaio e , ancora a seguire, altri arrivi nei primi giorni del nuovo anno, fino a raggiungere la quota stabilita di 135.790 fiale destinate alla Campania.

In questa prima fase a vaccinarsi sarà, come previsto dal Piano ministeriale, il personale sanitario e sociosanitario delle strutture pubbliche e private, di quelle accreditate compresi gli autonomi, i liberi professionisti, i medici di famiglia e della Continuità assistenziale, i medici in formazione e i dipendenti delle aziende fornitrici di beni e servizi a qualcun quello titolo impegnati nei luoghi sanitari. Nella seduta dell’Unità di crisi che si è svolta ieri e che sarà replicata stamattina alle 11 alla presenza di tutti i manager delle aziende sanitarie si è discusso dei criteri con cui procedere alla vaccinazione di chi si è già prenotato. Dopo il personale sanitario e non, dipendente delle strutture pubbliche, si è ipotizzato di proseguire con le strutture accreditate, laboratori, case di cura, ospedali religiosi e poi i farmacisti i liberi professionisti.

In ogni provincia – presso i 27 hub in cui sono allestiti attualmente i frigoriferi speciali per la conservazione delle fiale in un intervallo di temperatura tra 60 e 90 gradi sotto lo zero – è già da oggi tutto pronto per ricevere le nuove dosi di vaccino: le fiale devono essere utilizzate al massimo entro 6 ore dall’estrazione dalle borse di trasporto o dalla celle di conservazione.

Ogni fiala inoltre contiene cinque dosi di vaccino. Le caratteristiche di conservazione prevedono, a garanzia dell’integrità, che sia la Pfizer stessa incaricata della consegna mediante apposite borse di contenenti al massimo 5 scatole da 975 dosi ciascuna. Il vaccino può essere mantenuto per 15 giorni nella borsa di conservazione del fornitore oppure per sei mesi nei frigoriferi con le caratteristiche appena descritte.

Per fine gennaio, in Campania arriveranno altre 250 mila dosi e verrà effettuato il richiamo ai primi 136 mila vaccinati, per poi proseguire con personale e addetti delle Residenze per anziani e la popolazione fragile ultraottantenne e affetta da patologie croniche gravi.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK