Vaccino Covid, il ministro D’Incà: “In Italia circa 470 mila dosi alla settimana”

Vaccino Covid, il ministro D’Incà: “In Italia circa 470 mila dosi alla settimana”

“Sarà così fino a marzo – ha spiegato – al nostro Paese è destinato il 13,46% di ogni fornitura, per un totale di 26,92 milioni di dosi dal contratto con Pfizer-Biontech, di cui 7,8 milioni nel primo trimestre”


NAZIONALE – “Domani arriveranno in Italia circa 470 mila dosi di vaccino, nell’ambito del piano strategico di vaccinazione messo a punto da tutti i governi dell’Unione che, attraverso la Commissione europea, hanno stipulato contratti diretti con l’azienda Pfizer”. Lo scrive il ministro  ai rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, su Fb.

“Nonostante la comunicazione puntuale del governo e anche i comunicati di chiarimento dell’azienda, purtroppo ancora persistono polemiche nel nostro Paese circa notizie strumentalizzate, secondo le quali alla Germania sarebbero state consegnate più dosi di vaccino rispetto che al nostro Paese”.

“Siccome il momento è delicatissimo, serve la responsabilità da parte di tutti, dalle istituzioni ai mezzi di comunicazione. Per questo mi preme chiarire, come ha già fatto il ministro Roberto Speranza, che ogni Paese riceve la quota percentuale di dosi spettante in proporzione alla popolazione, secondo le stime Eurostat, e che al nostro Paese è destinato il 13,46% di ogni fornitura, per un totale di 26,92 milioni di dosi dal contratto con Pfizer-Biontech, di cui 7,8 milioni nel primo trimestre. Informare correttamente in questa fase diventa doppiamente fondamentale. La vera sfida comincia domani, ogni settimana 470mila dosi fino a marzo. Forza!”.