Vaccino Covid, infermiera positiva dopo 24 ore dalla somministrazione: la smentita

Vaccino Covid, infermiera positiva dopo 24 ore dalla somministrazione: la smentita

L’infermiera positiva non è tra i soggetti vaccinati ma faceva parte dello staff chiamato a vaccinare gli anziani ospiti della struttura


SPAGNA – Infermiera positiva al coronavirus un giorno dopo aver ricevuto la sua prima dose di vaccino Pfizer. Questa è la notizia che fino a poche ore fa ha creato scalpore e soprattutto preoccupazione in tanti. Secondo quanto riferito dai tanti media, era stato dato per certo che la donna a seguito della vaccinazione fosse risultata positiva in quanto prima della somministrazione non sottoposta a tampone.

El Pais, quotidiano iberico, ha riferito di un caso di positività riscontrato tra gli infermieri che domenica hanno somministrato il vaccino Pfizer-Bionech nella casa di riposo ‘Balafia I’ a Lleida. L’infermiera positiva, contrariamente a quanto riferito da alcuni media che hanno rilanciato la notizia, non era tra i soggetti vaccinati ma faceva parte dello staff chiamato a vaccinare gli anziani ospiti della struttura. Secondo le informazioni diffuse dalle autorità, viste le misure adottate si ritiene che l’infermiera difficilmente possa aver contagiato qualcuno. I sanitari indossavano tute, doppia mascherina e guanti. Nessun soggetto vaccinato è stato a contatto con l’infermiera per 15 minuti. In ogni caso, gli altri membri dello staff e tutti i 66 ospiti della residenza sono stati posti in isolamento.