Variante inglese Covid, due i casi riscontrati in Italia: in isolamento

Variante inglese Covid, due i casi riscontrati in Italia: in isolamento

Bloccati i voli provenienti dalla Gran Bretagna; proseguono i controlli per prevenire la diffusione del nuovo tipo di Coronavirus


ITALIA – Preoccupazione per la nuova variante Covid-19 diffusasi in Gran Bretagna: una vera e propria mina vagante se dovesse arrivare anche in Italia. Un primo caso sarebbe stato rilevato all’aeroporto di Fiumicino, motivo per cui il soggetto è stato definito come “paziente uno” e prontamente posto in isolamento. Si tratta di un italiano, rientrato dal Regno Unito.

Come riporta “Il Mattino”, dopo il primo caso, si è registrato subito il secondo episodio di positività, rilevato sulla compagna dell’uomo. Entrambi stanno bene, non hanno particolari sintomi, solo del raffreddore, e sono stati isolati. Non sono ricoverati in una struttura ospedaliera.

Adesso l’obiettivo dell’autorità sanitaria del nostro Paese è impedire la diffusione di questa mutazione del coronavirus. Per tale ragione, il ministro della salute Roberto Speranza ha disposto la momentanea interruzione dei voli con la Gran Bretagna, decisione presa anche da Olanda, Belgio, Germania, Austria, Irlanda e Francia.

Il pericolo che questa variante del virus si diffonda è elevato, anche perché avrebbe una capacità di propagarsi più rapida del “classico” Covid-19. «Stiamo bene», hanno detto ai sanitari che li stanno monitorando.

L’allarme sulla presenza in Italia di questa nuova variante del Covid-19 è stato lanciato dalla sanità militare. Come è stato riportato in un comunicato stampa, il dipartimento scientifico del Policlinico Militare del Celio ha sequenziato il genoma “del virus Sars-Cov-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK