Attimi di terrore a Napoli, bimbo di 15 giorni rischia di morire: salvato in extremis dal 118

Attimi di terrore a Napoli, bimbo di 15 giorni rischia di morire: salvato in extremis dal 118

Fortunatamente il bambino ha iniziato a piangere appena arrivati al Pronto Soccorso


NAPOLI – Attimi di terrore a Napoli dove un bimbo di appena 15 giorni aveva smesso di respirare e stava rischiando di morire. Allertato il 118, l’ambulanza di Napoli Centrale è intervenuta e l’infermiera ha iniziato le manovre disostruttive appena preso in braccio l’infante ,continuando anche in ambulanza.
L’autista, partito ovviamente a sirene spiegate, è arrivato da via Milano al Santobono in meno di 11 minuti. Fortunatamente il bambino ha iniziato a piangere appena arrivati al PS, ma quei minuti in ambulanza sono sembrati ore e senza l’intervento dell’equipaggio, probabilmente il bimbo sarebbe morto.
Provvidenziale anche e sopratutto la mossa strategica del CPSI Salvatore Piscopo dalla centrale Operativa che , telefonicamente, ha mosso comunque, aldilà della territorialità della postazione (la postazione “Della Calce “ esce solo se non ci sono ambulanze disponibili) , la postazione “Della Calce” dando così una chance in più a quella giovane vita.
Medico ALS: Dott. Vittorio Riccio
Infermiere: Dott.ssa Lina Antonucci
Autista: Giovanni Aiello