Batteri pericolosi in chicchi di mais, ritirati dal mercato: coinvolta anche nota catena europea

Batteri pericolosi in chicchi di mais, ritirati dal mercato: coinvolta anche nota catena europea

I clienti possono riportare il prodotto indicato presso le filiali dei supermercati: riceveranno il rimborso del prezzo di vendita


ITALIA – Nell’ambito di controlli interni sono state riscontrate listerie nei chicchi di mais. Questi chicchi di mais sono stati utilizzati in diverse insalate di Migros, Lidl, Denner e ALDI SUISSE SA. Non si può escludere un pericolo per la salute. Le catene dei supermercati interessate  hanno immediatamente ritirato i prodotti dalla vendita e hanno avviato un richiamo. Un’infezione dovuta al batterio Listeria monocytogenes ha solitamente un decorso lieve o addirittura asintomatico in persone con un sistema immunitario intatto.

Negli individui immunodepressi possono svilupparsi una serie di sintomi gravi, talvolta letali. Durante la gravidanza la listeriosi può provocare un aborto spontaneo oppure una setticemia o una meningite neonatale. Dato il rischio per la salute che si corre in seguito alla contaminazione del batterio particolarmente patogeno, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda anche ai numerosi frontalieri italiani, massima allerta. I clienti possono riportare il prodotto indicato qui sopra presso le filiali dei supermercati: riceveranno il rimborso del prezzo di vendita.