Caos vaccini, Pfizer in ritardo su consegna nuove dosi. Zaia: “Siamo in difficoltà coi richiami”

Caos vaccini, Pfizer in ritardo su consegna nuove dosi. Zaia: “Siamo in difficoltà coi richiami”

“Inaccettabile che nessuno della Pfizer si degni di andare in televisione a spiegare perché questo sta succedendo”


ITALIA – Ancora in ritardo la consegna delle altre dosi di vaccino Pfizer attese in questi giorni: proprio ieri sera l’azienda farmaceutica aveva comunicato all’Italia il nuovo posticipo. La motivazione sarebbe stata attribuita a degli interventi necessari urgenti che sarebbero stati effettuati nello stabilimento di Puurs, in Belgio, che consentiranno l’aumento della produzione di nuove dosi, a detta dell’azienda, nei prossimi mesi. Tuttavia il ritardo sta causando non pochi problemi in Europa, in particolare in Italia, dove la somministrazione delle varie dosi era stata pianificata nei minimi dettagli e in tempi serrati.

In merito alla vicenda si è espresso Zaia, presidente della Regione Veneto: “Capisco la situazione ma in questo modo, a causa dello slittamento delle nuove forniture, saremo sicuramente in difficoltà coi richiami, che devono essere effettuati a distanza di 21 giorni precisi dalla somministrazione della prima dose”.

Anche il virologo Roberto Burioni, docente all’università Vita-Salute San Raffaele, tramite il suo profilo Twitter ha sollecitato un chiarimento da parte dell’azienda farmaceutica: “Ci sono ritardi nelle consegne dei vaccini Pfizer. E’ inaccettabile che nessuno della Pfizer si degni di andare in televisione a spiegare perché questo sta succedendo”.