Capriati accoltellato, il padre disperato durante l’udienza con il gip: “Sono devastato”

Capriati accoltellato, il padre disperato durante l’udienza con il gip: “Sono devastato”

“Dovete aiutarmi a capire come sta mio figlio Joseph”


CASERTA – Risaliva a 3 giorni fa la notizia di una zuffa avvenuta nell’ambiente familiare di Joseph Capriati, noto dj 33enne, che sarebbe iniziata tra i due fratelli durante una cena di famiglia. Il padre di Joseph, vedendo i due afferrarsi, avrebbe tentato di dividerli ma qui la furia di Joseph sarebbe aumentata ed in preda ad un raptus di follia, avrebbe colpito il padre con dei pugni al volto ed il fratello con un portavasi. Pietro Capriati, vedendo quanto stava accadendo, avrebbe impugnato un coltello ed avrebbe colpito il proprio figlio con un fendente al torace.

Ebbene ieri era arrivata la svolta: il padre del dj era stato scarcerato e condotto ai domiciliari. Quello che però è emerso nelle ultime ore, a detta dell’avvocato, è stato un forte senso di devastazione e senso di colpa da parte dell’uomo, che durante l’interrogatorio con il gip avrebbe anche più volte chiesto notizie sulle condizioni del figlio, per il quale si sente profondamente responsabile. “Sono devastato, mi dovete aiutare a capire come sta Joseph”, sono state queste le parole ripetute più volte durante l’udienza.