Coronavirus, De Luca contro divisione in zone dell’Italia: “Zona arancione fino a fine gennaio”

Coronavirus, De Luca contro divisione in zone dell’Italia: “Zona arancione fino a fine gennaio”

“Servono scelte più chiare e affidabili”, ha affermato


REGIONALE – Il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca si è nuovamente scagliato duramente contro la ripartizione dell’Italia in zone di colore differente, definendo tale organizzazione un “qualcosa di demenziale”.

Inoltre ha aggiunto che ciò rende poco comprensibile ai cittadini le norme da rispettare, affermando che servono scelte chiare e applicabili. Per tale motivo ha spiegato che sarebbe necessario una zona arancione per tutti fine alla fine di gennaio.

Di seguito il post pubblicato da De Luca sulla sua pagina Facebook:

“Un ulteriore sistema di restrizioni secondo colorazione sarebbe una scelta irresponsabile prima di conoscere a fine gennaio cosa hanno prodotto le festività natalizie. Servirebbe solo a prolungare all’infinito l’epidemia e a mandare in ancora maggiore confusione cittadini e categorie produttive. Noi siamo per un’unica zona arancione fino a fine gennaio, quando poi potrebbe scattare la zona rossa nei casi di particolare emergenza”.

“Ma moltiplicare scelte parziali (giallo, giallo rafforzato, arancione, rosso…un visitatore alla volta… sotto i 5.000 abitanti…non oltre i 30 km e via dicendo) cose peraltro assolutamente incontrollabili – ha continuato – significherebbe venire meno a un dovere elementare di messa in sicurezza dell’Italia e a un rapporto semplice per un Paese intero”.